dic 05

PRESENTATA LA NUOVA STAGIONE DEL TEATRO MASSIMO BELLINI DI CATANIA

Presentata stamane nella sala Coppola del Comune di Catania alla presenza del CDA del teatro massimo “V.Bellini” e del sovrintendente uscente Rita Gari Cinquegrana la stagione sinfonica e lirica 2015.

 

Il Sindaco di Catania che è per statuto presidente del teatro Bellini in fase di presentazione ha tenuto a sottolineare gli sforzi immani che gli addetti ai lavori del teatro stanno mettendo in campo, per mantenere viva l’attività teatrale malgrado i tagli regionali e la querele che va avanti da un anno in merito alla non assunzione del personale precario, fondamentale per il funzionamento dell’ente. Afferma il Sindaco che Regione Sicilia e CDA si incontreranno in settimana per derimere la vicenda e portarla a soluzione.

 

Presentati, 16 concerti per la stagione sinfonica che vedranno esibirsi tra gli altri, Nicola Piovani, Ute Lemper, Alevtine Ioffe e 6 titoli per la stagione lirica che si aprirá con Anna Bolena il 13 gennaio per proseguire con Bohème e la Bella Addormentata. In prima mondiale andrà in scena la compagnia di ballo Zappalà di Catania e si esibirà con la IX di Beethoven e poi ancora Sansone e Dalila ed in chiusura di stagione in collaborazione con Ricordi i Puritani in versione inedita.

nov 06

Il Bellini non è una accozzaglia di Lavoratori, ma una preziosa moltitudine di Professionisti

Il prof. Maida del teatro Bellini di Catania, in poche battute ci descrive come spesso la professionalità lavorativa sia vilipesa, ” Noi Maestri d’orchestra siamo trattati come una accozzaglia di lavoratori, senza valutare il prezioso patrimonio collettivo che esprimiamo”
“L’umiliazione spesso passa anche dalla mancanza di emolumenti che ci tengono sul filo del rasoio della povertà, aspettiamo da mesi i pagamenti che non arrivano, ma andiamo avanti comunque” continua ” lo spettacolo deve continuare, lo facciamo per noi ma sopratutto per il nostro Pubblico”.